Get a full dose of Classic Metal

RECENSIONE: Illucia "111" Heart Of Steel Records 2020


Illucia "111" Heart Of Steel Records 2020

Gli Illucia propongono un Heavy metal che arriva direttamente dagli anni 80, un sound potente e pieno di energia, suonato con la giusta attitudine che grazie a questo mondo globale ci giunge dall'India.
Le canzoni hanno un buon tiro e i musicisti sono preparati, il cantante possiede un timbro interessante ed è capace di buone melodie.


Il prodotto viene lanciato dalla label italiana Heart Of Steel Records che è attiva da molti anni sul mercato discografico e che ha sempre cercato di offrire una varietà di artisti senza badare alla loro provenienza geografica, facendo scoprire ai fan del metal tradizionale gente come gli ucraini Sunrise, i serbi Leonardo, i malesi Nuclear Strikes e Steel, i brasiliani Brave, Fire Strike e Lecher, i Wild Kitten dalla Grecia, Concordea dalla Russia e ha contribuito a riportare in auge bands storiche come Dark Lord, Dark Ages, Serena Rock Band, Mistrust e Lyin Rampant.


Il mini album intiolato "111" sta ottendendo buoni risultati e ha raggiunto ottimi ascolti sulle piattaforme digitali su Spotify e Youtube ed è programmato sul network di Playlistradio.

Trovate il debutto degli Illucia in ogni webstore digitale ed è possibile richiedere il Cd alla band attraverso la loro pagina facebook.





Componenti dell Band :
Nitin Charles Martin - Chitarre,
Vishal Vineesh - Basso (EX musicista)
Srivatsa Balaji - Batteria

Special guest, Vineesh Venugopal dei Lucidreams alla voce


Track list:
01 Lucy
02 Seraph Fiend
03 111
04 The High Priest
05 Decimation of the Circle(D.O.T.C)



Il simpatico video dei presentazione

Band FB: https://www.facebook.com/Illuciaheavymetal
Band site: http://illucia.nlz.it

Label: www.defoxrecords.eu
Label: http://heartofsteel.nlz.it

World Press Agency: www.dvlgator.eu



                   VOTO 8/10 
Share on Google Plus

About Extra Music Fan

HEAVY METAL MUSIC The way of Metal Music
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento